Massaggio Infantile

Il massaggio del bambino non è una tecnica, è un modo di stare con il proprio bambino.

 

Antica tradizione presente nella cultura di molti paesi, recentemente è stata riscoperta e si sta espandendo anche nel mondo occidentale.
L’evidenza clinica e recenti ricerche hanno, inoltre, confermato l’effetto positivo del massaggio sullo sviluppo e sulla maturazione del bambino a diversi livelli.
Il massaggio del bambino è semplice, ogni genitore può apprenderlo facilmente, flessibile, e può adattare alle esigenze del bambino, fin da piccolo e durante le diverse fasi della sua crescita.

 

Con il massaggio possiamo accompagnare, proteggere e stimolare la crescita e la salute del nostro bambino, è un mezzo privilegiato per comunicare ed essere in contatto con lui.

Benefici

Per il bambino:

  • Favorisce uno stato di benessere nel bambino

  • Aiuta il bambino a scaricare e dare sollievo alle tensioni provocate da situazioni nuove, stress o piccoli malesseri

  • Favorisce il rilassamento del bambino

  • Stimola, fortifica e regolarizza il sistema circolatorio, respiratorio, muscolare, immunitario e gastro-intestinale e così previene e dà sollievo al disagio delle coliche gassose

  • Può rivelarsi un buon sostegno nei disturbi del ritmo sonno-veglia

  • Favorisce la conoscenza delle varie parti del corpo sostenendo lo sviluppo dell’immagine di sé, così da far sentire il bambino aperto, sostenuto ed amato

  • Favorisce il legame di attaccamento e rafforza la relazione genitore-bambino

Per i genitori:

  • E’ un’esperienza di profondo contatto affettivo tra genitori e bambino, che favorisce il rilassamento di entrambi

  • Nutre e sostiene nell’arte di essere genitori

Bonding

Attraverso il massaggio si facilita il processo del bonding.

Il bonding è un processo presente in natura e si stabilisce quando due particelle diverse si avvicinano e si attraggono; il cambiamento di polarità di una si riflette sull’altra determinando una relazione dinamica e riducendo in uno stato di unità entità separate.

Nel caso della relazione genitori/bambino la creazione del legame è una questione di interazione reciproca in cui ogni partner ha un ruolo nel facilitare la relazione, è una danza durante la quale i partner si seguono, si guidano, si sostengono, si ascoltano e assecondano creando la loro danza. E come nella danza c’è contatto, ritmo, calore, intesa di sguardi e di movimenti.

Elementi che lo sostengono:

  • Contatto visivo

  • Pianto

  • Voce

  • Odorato

  • Tatto

  • Calore

  • Ossitocina e prolattina

Possiamo dire ancora che il massaggio aumenta la fiducia nel bambino.
Il bambino è un essere aperto e quindi vulnerabile che attraverso il tocco amorevole impara a lasciarsi andare: è perciò che dobbiamo avere per lui il massimo rispetto e chiedergli il permesso di essere massaggiato.
In questo modo lo consideriamo una persona a tutti gli effetti e ci mettiamo in relazione con lui.
Durante il massaggio c’è un grande scambio di amore e calore umano e si nutre il bambino di sensazioni positive che sono la premessa di un comportamento positivo, di autostima che lascia il bambino libero di esprimere le proprie emozioni.
E’ inoltre importante per il padre rafforzare il suo ruolo paterno e trovarsi un momento tutto per lui da dedicare al figlio senza interferenze esterne.

Corsi

Il corso si articola in 5 incontri, una volta alla settimana, della durata di un’ora e mezzo circa, in cui si affrontano i seguenti argomenti:

  • la teoria e la pratica del massaggio

  • il rilassamento del bambino

  • discussione sul legame madre-padre-bambino

  • la comunicazione non-verbale (sorriso, contatto attraverso lo sguardo, contatto attraverso la pelle…)

  • come variare il massaggio durante la crescita del bambino

  • il trattamento di manifestazioni molto frequenti nella primissima infanzia quali stipsi, meteorismo, coliche addominali, il pianto

  • il massaggio e il bambino prematuro, ospedalizzato, disabile, in adozione, in affidamento

Per partecipare al corso contattaci e recati al corso con il tuo bambino o bambina, portando con te le normali cose necessarie per gli spostamenti (pannolini, un cambio, una traversa, salviette…).

Ulteriori necessità vengono definite direttamente con l’insegnante che conduce i corsi.
L’insegnamento può essere offerto a genitori con il bambino in gruppo o singolarmente, specialmente quando i bambini abbiano più di otto/dieci mesi o presentino esigenze speciali, sia relazionali che fisiche.

Buoni Regalo

Regala con un semplice gesto una grande emozione...

Torna a Cosa Facciamo

Studio di Riabilitazione, Logopedia e Neuropsicomotricità Hakuna Matata

Via San Francesco D'Assisi 21, 00043 Ciampino (Roma)

  • Wix Facebook page